Accesso al pannello di amministrazione dell'eshop >> (Questo messaggio lo vedi solo tu!)

3° Chakra - Manipura

 

<<< TORNA AI CHAKRA

 

Manipura” o “chakra solare” o “chakra del plesso solare” o “ chakra del fuoco” o “terzo chakra”

 

Il “Manipura” che in sanscrito significa “la città del gioiello splendente”, è il chakra che si trova nel plesso solare, la parte dell’addome situata tra il diaframma e l’ombelico e il suo colore identificativo è il giallo.

 

Gli organi ad esso associati sono: lo stomaco, il pancreas, il fegato, la cistifellea, la milza e l’intestino tenue, denti e unghie e il senso ad esso corrispondente è l’olfatto.

 

Se il primo chakra è collegato alla stabilità e il secondo chakra al fluire, questo centro energetico è quello dell’unione di questi due elementi, ossia la luce, l’energia, il calore.

 

Per tale ragione, quando è ben equilibrato, ci sentiamo energici, sicuri di noi stessi, forti e padroni di noi stessi.

 

Di conseguenza, non abbiamo paura dei giudizi altrui e sappiamo essere sempre all’altezza della situazione, non abbiamo difficoltà nel gestire noi stessi e le nostre emozioni.

 

È collegato all’apparato digerente e alla digestione, che “divora” il cibo proprio come il fuoco divora ciò che trova sul suo cammino.

 

Le sue funzioni principali sono l’azione, la volontà, il potere e l’affermazione personale.

 

La parola chiave associata è: “IO POSSO”.

 

Esso è in stretta relazione all’elemento del fuoco e racchiude la forza e la capacità di trasformare la materia in energia.

 

È la sede dell’ego ed è connesso con la realizzazione dei propri desideri, sovrintende il controllo e l’accettazione, è associato alla nostra comprensione intuitiva di ciò che siamo, al modo in cui ci rapportiamo agli altri, all’ambiente in cui viviamo e all’accettazione dei nostri bisogni.

 

Le qualità che lo caratterizzano sono la sicurezza, la spontaneità, l’individualità e la collaborazione.

 

Quando il terzo chakra è disequilibrato possiamo notare molti sintomi negativi, sia a livello fisico sia a livello mentale, soprattutto legati alla nostra sicurezza e al nostro apparato digerente.

 

Quando è troppo chiuso, infatti, potremmo notare l’insorgere di insicurezza, scarsa autostima, depressione, introversione, isolamento, scarsa fiducia nelle proprie possibilità e un forte senso di inadeguatezza in tutte le situazioni, impotenza e nervosismo.

 

L’individuo potrebbe ritrovarsi a vedere ostacoli in ogni evento senza sforzarsi minimamente di superarli, ma anzi, lasciandosi andare a una prima reazione di smarrimento, a un desiderio di fuga per mettersi al riparo da un eventuale temuto rischio, a una tendenza alla depressione.

 

Questo potrebbe portare il soggetto ad avere come obiettivo principale quello di essere accettato e benvoluto dagli altri e per raggiungere questo scopo potrebbe arrivare a negare se stesso per conformarsi al pensiero delle persone a cui desidera piacere.

 

A livello fisico, invece, potrebbero insorgere problemi come disturbi del fegato, nausea, ulcera, gastrite, ernia iatale, difficoltà di digestione, celiachia, problemi ai denti e alle gengive, diabete, cirrosi.

 

Il corretto funzionamento dello stomaco prevede la capacità di accogliere, di proteggere se stessi e di esprimere l’aggressività in modo costruttivo.

 

Se si “digeriscono” i sentimenti verso l'interno piuttosto che verso l'esterno siamo in presenza di un processo autodistruttivo che corrode le pareti dello stomaco

 

I problemi possono apparire anche quando questo chakra è troppo aperto, facendo apparire una persona molto arrogante, aggressiva, fin troppo sicura di sé, iperattiva, egocentrica, alla costante ricerca di potere e che sente sempre il bisogno di auto-celebrarsi per nascondere le proprie sconfitte e le proprie insicurezze.

 

Si potrebbero manifestare prepotenza e ipercriticismo, competitività e sete di potere, si potrebbe cercare di controllare e di manipolare gli altri.

 

La determinazione a essere sempre al centro dell’attenzione potrebbe portare a ricoprire un ruolo di leader in ogni situazione con autoritarismo.

 

Le emozioni potrebbero tendere a bloccarsi per poi esplodere all’improvviso, facendo perdere di vista i valori familiari e di amicizia.

 

A livello astronomico, “Manipura” rappresenta la trasformazione dagli atomi d’idrogeno nelle stelle, mentre nel microcosmo umano le funzioni digestive e gli ormoni prodotti dal pancreas (insulina e glucagone) sono fondamentali per metabolizzare e assimilare il mondo extra-individuale, rendendo disponibile l’energia degli zuccheri e dei carboidrati sotto forma di carburante per il corpo e di forza interiore per l’anima.

 

Per tale ragione, la relazione dell’individuo con il mondo andrebbe gestita con modestia e moderazione: gli eccessi di avidità alterano l’equilibrio, compromettono la funzionalità dell’organismo e manifestano la malattia.

 

Per riequilibrare il “Manipura” è possibile praticare tutte le posizioni che coinvolgono l’addome, come ad esempio la “Navasana”, la posizione della barca, o la “Parivrtta Trikonasana”, la posizione del triangolo ruotato.

 

La meditazione può essere accompagnata dall’utilizzo del mantra “RAM”.

 

Per riequilibrare il terzo chakra, esattamente come avevo suggerito per il riequilibrio dei primi due, inoltre, esistono diversi esercizi, pratiche specifiche (come il “Reiki” ad esempio, di cui si parlerà in futuro in questo blog) posizioni e visualizzazioni che potrai fare per sbloccare il tuo centro energetico.

 

Ti rammento che ci sono anche persone in grado di poterlo fare per te, aiutandoti in questo percorso (se chiederai informazioni in privato potrai avere indicazioni su dove poterti rivolgere).

 

Anche al terzo chakra corrispondono delle pietre specifiche, che potrai trovare sul nostro sito, inserite in splendidi gioielli realizzati a mano con pietre pure scelte e argento.

 

 

SCHEDA RIASSUNTIVA:

  • Posizione: plesso solare

  • Funzione: potere, forza, autostima

  • Colore: giallo

  • Elemento: fuoco

  • Senso: vista

  • Mantra: ram

  • Loto: 10 petali con all’interno un ariete

  • Nota: mi

  • Animale: ariete

  • Olio essenziale: menta piperita

 

<<< TORNA AI CHAKRA

 

 

PRODOTTI CORRELATI:

ACQUAMARINA 2° Chakra - Svadhisthana Vedi tutti gli articoli
Powered by ProofFactor - Social Proof Notifications