Accesso al pannello di amministrazione dell'eshop >> (Questo messaggio lo vedi solo tu!)

6° Chakra - Ajna

 

<<< TORNA AI CHAKRA

 

Ajna” o “ chakra del terzo occhio” o “sesto chakra”

 

Proseguiamo ulteriormente verso l’alto nel percorso del kundalini, fino ad arrivare al penultimo chakra: il chakra del terzo occhio, o “Ajna”.

 

La parola chiave associata al chakra del terzo occhio è: “IO VEDO”.

 

Ajna in sanscrito significa “percepire”.

 

Le funzioni principali del sesto chakra sono pertanto la visione, l'intuizione, l'immaginazione creativa, la chiarezza e la vista al di là delle apparenze e al di là anche della stessa realtà.

 

Il chakra del terzo occhio si trova nella testa, precisamente tra le sopracciglia, per quanto concerne la parte anteriore, e dietro la fronte.

 

I colori associati ad Ajna sono l'indaco e il viola. 


Gli organi corrispondenti sono: gli occhi, la ghiandola pituitaria o ipofisi, le tempie, la fronte, il sistema ormonale e il sistema nervoso centrale (cervello e midollo spinale).

 

Il senso corrispondente è il sesto senso.

 

In questo centro energetico si collegano tutti gli opposti e tutte le dualità, come il maschile e il femminile, la ragione e l’intuizione, la forma e la sostanza, il corpo e la mente, il buono e il cattivo.

 

Il terzo occhio vede quello che esiste oltre a questi concetti, dissolvendo le dualità per arrivare a scorgere la vera realtà.

 

Ajna è in relazione allo spirito e all'energia della luce e racchiude la capacità di superare il proprio ego e di sintonizzarsi con il proprio Sé superiore.

 

Esso esercita il controllo della coscienza ed è il centro di elaborazione delle percezioni sensoriali in immagini mentali coerenti e di comprensione delle energie sottili che collegano l’eterico con il fisico.

 

Tale centro energetico è la sede del terzo occhio, che nasce dalla fusione delle due visioni separate degli occhi fisici e può vedere oltre il velo della forma e dell'apparenza: permette di “guardare senza guardare”, di allargare i propri orizzonti, di sviluppare la concentrazione e l’intuizione, di creare e proiettare immagini armoniche grazie a una visione armonica interiore.

 

Con l’energia del terzo occhio si è inevitabilmente più consapevoli di se stessi, si vede la realtà con chiarezza per quello che è, senza il condizionamento della proiezione dei propri desideri e dei propri bisogni, di percepire che tutto è qui e ora, come dovrebbe essere, perfetto in questo istante. 

 

Vedere con occhi chiari significa vedere oltre i contenuti della coscienza, oltre il magazzino karmico di pensieri, parole e azioni rielaborate dalla mente in idee, giudizi e opinioni personali. 

 

Quando l'osservatore non si confonde più con l'oggetto osservato, allora è in grado di cambiare il modo di osservazione e l'oggetto stesso e, se agisce in armonia con il quarto chakra, quello del cuore, di liberare la sua energia creatrice e guaritrice.

 

Se il sesto chakra è equilibrato e aperto, la mente è attiva, si è padroni di se stessi, si superano gli attaccamenti materiali e la paura della morte, si purificano i sei sensi e si ampliano le percezioni extrasensoriali. 

 

Se il flusso di energia che attraversa questo sesto chakra non viene bloccato, entriamo in sintonia con il nostro io superiore.

 

Diveniamo intuitivi, consapevoli, concentrati e altamente percettivi.

 

Siamo in grado di visualizzare i pensieri e le immagini, l’empatia si amplifica e possiamo riuscire capire cosa pensano le altre persone.

 

Vediamo il mondo per quello che è, nella sua energia e nella sua spiritualità, con saggezza e senza pregiudizi.

 

Riusciamo a comprendere l’essenza di ciò che ci circonda, scorgendo oltre a quello che guardiamo fisicamente con gli occhi.

 

Essendo il centro dell’intuizione e dell’immaginazione creativa, il suo funzionamento eccessivo o insufficiente potrebbe causare di mal di testa, problemi alla vista e neurologici, insonnia, autoesaltazione, materialismo e disturbi psicoemotivi.

 

Quando l’Ajna è bloccato, infatti, si rischia di diventare egoisti, cinici, materialisti, freddi e calcolatori.

 

Si finisce per fidarsi solo di quello che si vede con gli occhi e non si riesce più a percepire, a vedere, a cogliere quello che esiste oltre.

 

Non si riuscirà più a sognare né a progettare il proprio futuro.

 

Si rischierà di diventare insensibili e distaccati, senza più aver la capacità di rimanere concentrati a lungo su qualcosa.

 

A livello fisico, sarà la testa ad essere colpita maggiormente: mal di testa, emicrania, stanchezza, insonnia, nevrosi, dolori agli occhi e perfino cecità.

 

Se, al contrario, il sesto chakra è troppo aperto, oltre ai dolori fisici, si rischia di diventare maniacali, auto-celebrativi e si tenderà ad incolpare gli altri anche delle nostre colpe.

 

È importante quindi che anche il sesto chakra sia sempre equilibrato per mantenere la serenità interiore e un rapporto stabile con gli altri.

 

Per riequilibrare il chakra del terzo occhio, la meditazione è molto importante, direi fondamentale.

 

Attraverso la meditazione è, infatti, possibile metterci in comunicazione con noi stessi e con l’energia che ci circonda.

 

Durante la meditazione potrai aiutarti con la ripetizione del mantra “OM”, che corrisponde al sesto chakra.

 

Anche la pratica dello yoga ti avvicina senza dubbio a questo obiettivo.


Oltre allo yoga e alla meditazione, per riequilibrare il sesto chakra, è consigliabile svolgere delle attività che stimolino la creatività oppure che ti facciano letteralmente immergere nella natura, facendo cadere la tua attenzione ai piccoli dettagli della vita e contemplando le bellezze che ci sono intorno a te ogni giorno, dalle cose più semplici e che spesso si danno per scontante, come possono essere un tramonto o un cielo stellato.

 

Dettagli che rendono la nostra esistenza così bella, profonda e degna di essere vissuta.

 

Ti ricordo nuovamente che ci sono anche persone in grado di poter riequilibrare questo chakra per te, aiutandoti in questo percorso (se chiederai informazioni in privato potrai avere indicazioni su dove poterti rivolgere).

 

Anche al sesto chakra, inoltre, corrispondono delle pietre specifiche, che potrai trovare sul nostro sito, inserite in splendidi gioielli realizzati a mano con pietre pure scelte e argento, e degli oli essenziali anch’essi disponibili sul nostro sito.

 

 

SCHEDA RIASSUNTIVA:

  • Posizione: testa

  • Funzione: intuizione

  • Colore: indaco

  • Elemento: luce

  • Senso: vista, sesto senso

  • Mantra: om

  • Loto: 2 petali con al centro un triangolo con la punta verso il basso

  • Nota: la

  • Animale:

  • Olio essenziale: Anice

 

<<< TORNA AI CHAKRA

 

 

PRODOTTI CORRELATI:

7° Chakra - Sahasrara 5° Chakra - Vishuddha Vedi tutti gli articoli
Powered by ProofFactor - Social Proof Notifications